Chi siamo

Neoromanticismo digitale

Consiglio Direttivo & Amici vari

CARLO MOLINARI nasce a Conegliano (TV) ed è laureato in Giurisprudenza. Inizia a scrivere poesie fin da bambino. Il pittore e poeta Nerone scrisse di lui: "Carlo Molinari è un poeta che cerca la poesia come se fosse il pane quotidiano (...), le sue poesie mi ricordano tanto quelle di Cesare Pavese". Lo scrittore e poeta Filippo Fenara descrive il suo stile come "maestria e denso di fascino e tecnica sopraffini". Molinari ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti in premi letterari, anche a livello internazionale: nel 2007 ha ricevuto una "Menzione d'onore" a Melbourne (Australia) dall'Accademia Letteraria Italo - Australiana Scrittori (A.L.I.A.S.). Ha pubblicato quattordici libri ed è presente con le sue poesie (ma anche con le sue favole e racconti brevi) in svariate antologie e siti internet. Ha fondato il Movimento "Poeti2000 (Neoromanticismo digitale)", 2021. "Il giornale delle belle notizie" (quotidiano on line italiano con sede a Sydney, Australia), sempre nel 2021, ha scritto svariate recensioni sulle sue poesie, libri, premi e attività poetiche. Ha inviato una sua poesia dedicata alla Vergine Maria a Papa Francesco e dopo pochi mesi ha ricevuto una lettera della Segreteria di Stato vaticana in cui è stato messo in evidenza quanto il Santo Padre abbia "gradito il premuroso gesto", 2021. Numerosi sono gli articoli di testate giornalistiche che lo hanno recensito.

FONDATORE E COORDINATORE NAZIONALE


MICHELE MARCATO (Padova, 1964), diplomato al Liceo Artistico di Padova "Amedeo Modigliani" e laureato in Architettura presso l'Università IUAV di Venezia. Appassionato di musica, inizio a comporre musica e testi a 12 anni. Ho pubblicato due raccolte di poesie: Universali in questo buio (Abrabooks 2019) e D'istanti (Albatros 2020). Ho partecipato ad alcuni concorsi tra cui: "Il risveglio del mattino. Racconti e poesie sul sogno" (Nazionale indetto da Argolibro, 2019 - con Trafitti, opera scelta tra le migliori e premiata con diploma di eccellenza per il valore letterario dell'opera - inclusa nell'antologia del concorso). Prima edizione del Concorso nazionale indetto da Dantebus con Sollievo, Premio letterario internazionale "Lo splendore del Talento - Scintille d'arte", edizione 2019, con Divergenze. Sesta menzione d'onore, edizione 2020, e Terzo Premio (ex aequo) con titolo di eccellenza con Resistenza.


CHIARA BRASACCHIO è Educatrice Professionale e Assistente alla Comunicazione Disabilità sensoriale presso l'AFM di Gorgonzola, Vimercate, Agrate, Bergamo. Socia della Cooperativa Aeris di Vimercate. Educatrice professionale volontaria in un asilo nido multietnico a Milano "Sogno di Bimbi". Educatrice pre e post scuola tramite i "Centri Rousseau" di Milano. Educatrice presso l'oratorio di Novate Milanese (MI). Baby sitter anche a tempo pieno bimbi (1-10 anni). Educatrice asilo nido "Il Giardino dei glicini" a Baranzate (MI) tramite il Servizio civile nazionale. Dialogatrice per "Save the Children" ONLUS. Seminari a cui ha partecipato: "Lavorare nel sociale" presso "Galdus" di Milano, ente di Formazione accreditato dalla Regione Lombardia. "Fattoria Didattica" e "Campus estivo" per bambini, pre adolescenti e adolescenti. "La cascina del Sole" di Carrobbio degli Angeli (Bg). Possiede la Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche LM-85 conseguita presso l'Università di Roma Unicusano, 96/110. La Laurea triennale L-19 in Scienze dell'Educazione 103/110 presso l'Università di Bergamo. Il Corso di Qualifica professionale di Operatore Socio-educativo e culturale (Animatore sociale per bambini, adolescenti, anziani) presso il K.I.S. di Bergamo, ente di Formazione e consulenza accreditato dalla Regione Lombardia. La Laurea Triennale in Lettere Moderne L-18, 103/110 presso Università degli studi di Milano. I suoi interessi personali sono: equitazione, canto, cinema, musica, lettura, scrittura (poesia). Pedagogia, Neuro- Pedagogia e Pedagogia clinica, Psicologia Infantile e Sociale. Interessata alla Formazione, alla Progettazione in ogni sua fase e alla Consulenza Pedagogica. "La poesia per me è un flusso di emozioni e di parole che aiutano ad esprimere la vita nella sua essenza. Vivo di poesie istantanea, un tipo particolare di poesia che vive il qui ed ora all'estremo".

ANNA RITA PANI è nata a Cagliari nel 1976 e diplomata presso il Liceo Artistico. Fin da piccola mostra interesse per le arti quali la pittura, il canto e la scrittura. Partecipa a diversi concorsi letterari per racconti brevi, ricevendo alcuni riconoscimenti fra i quali: III classificata alla I edizione del Concorso Letterario Internazionale "Penne D'Oro della Letteratura Italiana" (2020) con "Fra quei vicoli, l'addio", II classificata alla II edizione del Concorso Letterario Internazionale "Scrittori Sotto Riflettori 2020" con "La sedia rossa", I classificata alla IV edizione del Concorso Letterario Internazionale "Verba Volant, Scripta Manent 2021" con "Il luogo perfetto", editi dalla Casa Editrice "CentoVerba". Nel 2020 vince la I edizione del concorso "Scrivere ai tempi del Coronavirus" edito dall'Associazione Culturale "CartaBianca" di Cagliari con il brano "Oltre questo tempo".

Segui Anna Rita Pani al link "Spazio racconti" e "Spazio video"!


ELISABETTA PAMELA PETROLATI abita a Roma dove insegna nella scuola primaria. Laureata in sociologia. In tempi relativamente recenti ha ripreso a comporre testi poetici. Ha pubblicato sillogi poetiche con le case editrici "Pagine" e "Aletti". È arrivata finalista a diversi concorsi internazionali e molti suoi componimenti hanno ricevuto Menzioni di Merito, Onore ed Eccellenza. Le sue poesie sono inserite in varie antologie. Ha pubblicato due raccolte personali di poesie con la casa ed. Aletti. La prima "Come per immagini" (1° ed. gennaio 2019) e la seconda "Tracce di senso" (1° ed. Luglio 2019), che è stata presentata durante il Festival della Poesia "Il Federiciano" a Luglio 2019. Nel gennaio del 2021 pubblica la terza raccolta di poesie intitolata "Lo stato del mai" con Edizioni Venaplus. Premio del presidente di giuria Alessandro Quasimodo al concorso "Lord Byron Golfo dei Poeti", Porto Venere, per poesia inedita 2021. Membro di Rinascimento Poetico e referente del Lazio.


MARIA CRISTINA ROSSITTO, classe 1959. Originaria di Piacenza, vive in Veneto a Codogné in provincia di Treviso. Poetessa esordiente con il suo primo libro "Falene", pubblicato da "Aletti editore". Con la prefazione e il plauso di Alfredo Rapetti Mogol.


Mi chiamo FRANCESCA MARI, nata a Genova il 6 gennaio 2003, ho frequentato il liceo linguistico di Genova studiando tre lingue: arabo, spagnolo, inglese; attualmente sono studentessa di Lettere Moderne all'università di Genova. Scrivo poesie da quando ho 10 anni, la poesia mi ha sempre aiutato nella vita, pubblico i miei componimenti su Instagram; amo la letteratura e l'arte in tutte le sue forme, in particolar modo la danza. Ho partecipato ad alcuni concorsi letterari e sono stata pubblicata nelle seguenti antologie poetiche: "Vicini e lontani" e "Prima e dopo" della casa editrice Infinito Edizioni, "L'Italia s'è desta" di Alise Editore, "Agenda 2020/2021" di Luoghi Interiori. Sono un membro del movimento "Rinascimento Poetico".


Mi chiamo HUSSAIN MUNEER JAVED, nato a Manama (Baherein) il 14 luglio 2000. Ho frequentato L'istituto professionale statale di Milano, mi piace molto il diritto, lo spagnolo e la psicologia; per il momento sto aspettando di essere ammesso all'università degli Studi di Milano "Bicocca". Scrivo praticamente da quando ho imparato a farlo, in tutti i sensi, da quando ho capito come per mezzo della scrittura potevo parlare anche senza voce. Spesso pubblico i miei testi su Instagram. Ho partecipato ad alcuni concorsi letterari e sono stato pubblicato nelle seguenti antologie poetiche: "Bluemiles" su Instagram, "Radura poetica" sul sito e su Instagram. Membro di Rinascimento Poetico. 


STEFANO ASTENGO. Sono nato a Genova il 05/06/2000 e ci son cresciuto per sedici anni. Ora da cinque anni vivo a Firenze. Ho iniziato a scrivere quattro poesie alle elementari ed erano dedicate alle stagioni. Dal 2019 ho iniziato a riprendere e da quell'anno non mi sono più fermato. Dal 2019 mi son dedicato a riprendere ciò che da bambino avevo interrotto ma in maniera più ampia. Ho scritto più poesie inerenti alle quattro stagioni (precisamente e complessivamente ne ho scritte 118). Queste poesie sono suddivise in quattro parti in base alla stagione in cui scrivevo:

  • Una cieca realtà (autunno);
  • Una gelida realtà (inverno);
  • Una piacevole silenziosa realtà (primavera);
  • Una felice realtà (estate).

Tutte le poesie possiamo dire che sono racchiuse in un titolo, ovvero: "Una realtà". Ora continuo a scrivere con altre idee in testa andando oltre le stagioni. Oggi sto scrivendo principalmente su due ipotetici libri. Uno che si intitola "Millipoesie ungarettiane" e l'altro "L'altra parte di me". Dal 2 aprile 2021 mi dedico a realizzare arte astratta allegorica al computer che definisco "La quasi arte". Infine, a volte e soprattutto quando sono ispirato mi dedico anche all'arte di scrivere in prosa con piccoli racconti o pensieri.


MANUELA CAMPORASO è una scrittrice, attrice e viaggiatrice. È nata il 27 aprile 1983 nella città di Battipaglia, provincia di Salerno. La sua personalità, fin dall'infanzia, ha sempre mostrato forti contrasti e una genuina natura ribelle. All'età di 11 anni ha iniziato a scrivere aforismi e poesie. Crescendo e lavorando nel negozio di cioccolato di famiglia, fin dalla tenera età, Manuela ha imparato presto tutte le strategie commerciali relative alla vendita e alla negoziazione. Dopo aver iniziato una relazione tumultuosa, all'età di 19 anni, Manuela decise di lasciare la famiglia e il partner per lavorare su una nave da crociera. Qui scoprì la sua passione per i viaggi. L'esperienza della nave da crociera le dette l'opportunità di visitare le bellissime isole caraibiche, USA, Francia, Spagna, le isole italiane e molti altri paesi mediterranei. All'età di 20 anni, Manuela decise di trasferirsi a Milano per trovare lavoro e costruire una nuova vita. Qui ha vissuto e lavorato per 7 anni, cambiando diverse compagnie e, allo stesso tempo, sviluppando la passione per l'improvvisazione comica, le arti teatrali e circensi. Dal 2004 al 2010 si è ritrovata a frequentare diverse scuole serali a Milano, tra cui Teatribù, CENTRO TEATRO ATTIVO, Animanera, Scuola Teatro Circo di Milano, cheoggi è diventataLa Fattoria delle Arti. A parte i suoi lavori regolari, che hanno sempre incluso ruoli nel campo della contabilità e del credito, occasionalmente ha lavorato in diverse serie tv e produzioni cinematografiche, come extra, attrice o assistente di produzione. Un hobby che si è portata dietro anche dopo aver lasciato l'Italia nel lontano 2010, per vivere e lavorare all'estero. Nel 2021 ha collaborato con la nota radio milanese Milano Beat Radio e, intervistata dal famoso Corrado Dalla Porta, ha condiviso buone notizie con gli ascoltatori, due volte a settimana. Nel 2010 Manuela fa una lunga vacanza solitaria in Asia, dove viaggia per 8 mesi improvvisando completamente ogni singola tappa, visitando, con bus, aerei e traghetti, Tailandia, Malesia, Singapore, Vietnam, Laos e Cina. Alla fine del soggiorno trascorre 2 mesi a Honk Kong dove dà lezioni di italiano ai residenti del luogo, per potersi pagare le spese di soggiorno. Alla fine del 2010 decide di trasferirsi in Irlanda per lavorare, dopo pochi mesi si sposta in Argentina, per visitare parte della sua famiglia, e dopo sette mesi ritorna in Irlanda, a Dublino. Qui lavora altri 9 mesi e poi si trasferisce in Olanda, dove resta a vivere e lavorare per 2 anni. Nella compagnia di lavoro olandese incontra il suo compagno attuale e insieme decidono di trasferirsi in Australia. Una volta in Australia, durante un soggiorno di vacanza-lavoro in Tasmania, Manuela decide di scrivere il suo primo e-Book: "Orientando". Il testo riporta, con concetti semplici, a tratti comici, la prima parte del suo viaggio asiatico in solitaria. Giornalista e redattrice del quotidiano on line "Il giornale delle belle notizie".


Mi chiamo MARIA ALEJANDRA TERESA ALBURJAS ROJAS. Sono del VENEZUELA. Sono Medico Veterinario anche se la mia occupazione e i miei studi sono nella docenza a livello universitario. Mi piace molto lavorare nella formazione dei giovani nell'area della medicina veterinaria e nella formazione come professionale integrale perché i giovani sono le speranze del mondo. Amo mia famiglia e i miei figli, amo lavorare e studiare, amo la bellezza della natura in tutte le sue espressioni, specialmente il mare e gli animali, amo la bellezza della musica e anche amo leggere poesia perché penso che sia un'espressione artistica che è piena la vita, di emozioni e ci aiuta a vivere la vita pienamente. La poesia è quell'amica che sempre è con noi per rendere la nostra vita più bella. 


ADOLFO NICOLA ABATE vive a Foggia, dove è nato nel 1946. Studi classici e giuridici. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 1984, ha fondato e diretto quotidiani e periodici a stampa e testate giornalistiche radiotelevisive e web. Ha lavorato nella Pubblica Amministrazione, Sanità, prima come Responsabile Stampa della ASL FG/8 fino al 2000, poi come Responsabile Stampa e Comunicazione fino al 2007 per il Policlinico universitario "Riuniti" di Foggia. Dal 1994 al 1999 e dal 2004 al 2009 è stato Direttore dell'Ufficio Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi Metropolitana di Foggia-Bovino. Scrive editoriali, recensioni, presentazioni e partecipa a reading letterari. Ha una pagina personale su Facebook e collabora a numerosi gruppi di poesia.

Pubblicazioni

Pubblica nel 1999 l'instant book "Foggia, per esempio - 1995-1999 il New Deal della Sanità", Ed. ASL FG/3; nel 2010 pubblica "LA GRANDE MADRE - Duecento anni di storia di istituzioni, di terra e di popolo della Provincia di Foggia", Ed. Amm.ne Prov.le Foggia.

Debutta in poesia nel 2011 con la silloge "VERSI D'AMORE SCORRONO", Aletti Editore, e nel marzo 2012 allestisce una "mostra personale di poesia", alla Pinacoteca comunale "il 9cento" di Foggia.

A dicembre 2012 pubblica "INASPETTATE SEQUENZE", Il Castello Edizioni, silloge poetica che presenta in aprile 2013 al Palazzetto dell'Arte per iniziativa dell'assessorato alla cultura del Comune di Foggia.

Nel 2013 pubblica "I PIEDI SULLA LUNA" nella collana "Il Parnaso 7", Editore Pagine, e presenta le sue poesie "lunari" alla "Grotta Omero" nel 2014 in un reading dedicato alla luna.

Nel 2016 pubblica "RADICI DI TERRA E DI CIELO", silloge poetica, Ed. L'Oceano nell'Anima, presentata nella "Sala Mazza" del Museo Civico di Foggia il 28 marzo 2017 e al Circolo Nautico di Castellammare di Stabia il 14 luglio 2017.

Nel 2019 pubblica "DESIDERATA - Sonata per sax soprano e orchestra", poesie, Ed. L'Oceano nell'Anima, presentata in anteprima a Roma in Santa Maria del Silenzio a marzo 2019 e a Foggia nella "Sala Fedora" del Teatro "Umberto Giordano" il 12 aprile 2019.

È presente nella "Enciclopedia di Poesia Italiana, vol. 9/2018" della Fondazione Mario Luzi Editore. Ha pubblicato con diversi editori in collane e antologie di poeti italiani contemporanei, sul web e i social media in gruppi di poesia, ottenendo riconoscimenti e apprezzamenti in concorsi e contest poetici.


Mi chiamo ISABELLA SCOTTI e chi mi conosce sa che ho un marito, due figli grandi e sono nonna. I miei studi classici mi hanno fatto apprezzare l'arte in tutte le sue forme soprattutto la pittura e la poesia in particolare, di cui mi diletto, tentando, a scriverne. Una passione nata per caso, e continuata anche grazie ad un blog personale dove scrivo non solo poesie ma un po' di tutto. Amo il teatro e la danza grazie anche alla passione in questo di mia figlia che da quando aveva sei anni l'ha praticata diplomandosi come danzatrice professionista in danza contemporanea. Al Festival di Cipro partecipò con la sua compagnia assieme alle compagnie più famose di danza contemporanea tra le quali quella londinese della Royal Ballet con molto successo rappresentando l'Italia. La mia prima raccolta data alle stampe, è stata un mix di poesie affiorate a poco a poco d'estate, più pensieri non ancora troppo sviluppati ma ai quali sono molto legata, il cui titolo era ''Caleidoscopio - nelle notti d'estate''. Mentre ho poi pubblicato con la casa editrice Booksprint il libro ''Miscellanea - visioni e palpiti del cuore, pensieri nascosti sotto forma di parole''. Ho partecipato per due volte al concorso poetico ''La couleur d'un poème'', dove come autore meritevole sono stata inserita, con alcune poesie e cinque haiku in due antologie. Per me un vero onore e un regalo inaspettato. Sono anche nell'antologia ''M'illumino d'immenso'' della casa editrice "Pagine", per il concorso  ''Viaggio di versi'' con tre poesie. Ho poi raccolto altre mie poesie in tre raccolte non pubblicate ma date comunque alle stampe, e regalate in giro dal titolo ''All'imbrunire, bisbigli d' amore'', ''Sinfonia emozionale'' e ''Sussurri... e ricordi''.


Sono MIGUEL ANTONIO D'AMORIM JUNIOR (BRASILE). Scrivo poesie fin da bambino. Ho pubblicato un libro da solo che s'intitola "Poesia na palma da mão" e quest'anno ho pubblicato un altro libro intitolato "Poesia Aberta" per la casa editrice "Artelogy" (Portogallo). Credo che la Poesia sia uguale al pane e debba stare sulla tavola di tutta la gente. Instagram è per me un libro aperto dove condivido tutto quello che scrivo. "Navigare" è un oceano aperto per il nostro cuore.


MARTA DALL'ANESE (@martita.poetisa) vive in Italia, a Trieste, ma si sente a casa in vari altri luoghi del mondo. Con immensa gratitudine riconosce alla sua famiglia il privilegio di aver imparato fin da bambina a coltivare il senso della bellezza. Durante gli studi umanistici, al Liceo Classico e poi alla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Padova, approfondisce lo studio della lingua e della letteratura inglese e spagnola e oggi si dedica con passione alla poesia e alla traduzione. Sin da piccola ama recitare poesie e ritiene che la poesia esprima la sua massima potenzialità proprio nel momento in cui le si dà voce attraverso l'espressione orale perché è solo allora che la parola poetica diventa suono, quindi ritmo e musicalità. Si diverte con le parole, ne è affascinata. Si tratta di un gioco serissimo, che è per lei esercizio di libertà, occasione per esprimere il suo cosmo interiore. Scrivere è per lei porsi innumerevoli domande e, attraverso la parola poetica, si spinge ad esplorare nuove possibilità, a capovolgere una prospettiva, ad infrangere una regola, a creare un suono misterioso; a scoprire la sorpresa di una combinazione casuale, di un'intuizione. Nella incessante ricerca di significati. Ama i bambini ed organizza con loro letture animate di storie e attività ludiche legate alle parole. È attratta dall'arte in ogni sua forma e collabora con vari artisti alla realizzazione di progetti che uniscono poesia, musica e disegno. Nel 2019 ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie, "Sentire - Sentir", in edizione bilingue, italiano e spagnolo. 


ALBERTO BARONI (Siena 1944). Fin da bambino, grazie al nonno paterno (Prof. di lettere Antiche), sono stato avviato alla lettura dei componimenti dei nostri grandi poeti del passato e allo studio della metrica.

Non ho mai temuto di sperimentare e ciò mi ha portato ad avvicinarmi, studiandola poi approfonditamente, alla poesia Giapponese, in tutte le sue forme, e in particolare agli Haiku e ai Tanka.

Nella poesia classica amo scrivere sia in metrica che in versi liberi e la mia poetica viene definita come appartenente al filone intimistico, con una notevole portata universale per la sua semplicità e chiarezza.

Diversi sono i riconoscimenti ricevuti nella mia lunga vita, e fra i più recenti mi piace ricordare: il I° classificato nella sezione poesie a tema libero, della VII edizione del concorso internazionale Nuovi occhi sul Mugello 2020 e per la poesia Giapponese, il I° classificato al Premio nazionale di poesia l'arte in versi - Jesi -2018, nella sezione Haiku, nonché il 2° premio della VII Edizione del concorso di poesia haiku (in lingua italiana) La Luna e Il Vigneto 2021.

PUBBLICAZIONI.

Diversi miei Haiku, sono stati pubblicati, anche di recente, su importanti riviste online quali: "HAIKUNIVERSE, OTATA, BLOGSTERMIND", e nella Antologia "TRABOCCA NEL LOTO LA GIOVANE ROSA" edita nel 2021 dall'Inedito Letterario

Le poesie sono presenti in diverse Antologie, nonché in siti online.

Molte delle mie tante poesie, sono state altresì raccolte in due sillogi; una dal titolo "IL PESO DELLE RONDINI" edita nel 2020 dall'Inedito Letterario, l'altra dal titolo "RISONANZE DELL'ANIMA" edizioni N.O.S.M 2020.


MARIANO GROSSI, nato a Bari il 18.07.1955, vive ed opera a Bari. Già Ufficiale dell'Esercito, transitato nella posizione di riserva.

Laureato in Lettere Classiche presso la locale Università, è autore di un articolo sull' "Esordio del Mimiamo VI di Eronda" pubblicato nel 1984 sulla rivista specialistica "Rheinisches Museum für Classischen Philologie" nonché di numerosi articoli di filologia classica e recensioni ad opere di giovani autori nelle riviste on line Art Litteram e "Antiche Curiosità - Destrutturalismo ed altro" con le quali collabora da qualche anno.

Numerose le partecipazioni a concorsi letterari con poesie in lingua italiana, con premi in tre edizioni del Concorso Letterario Internazionale "Città di AVELLINO" ("Fede di madre", "Impalpabile abbraccio","U tiimbe de le cerase").

È stato recensito in riviste specialistiche quali "Imperial" e "Avanguardia" ed alcune sue poesie hanno trovato spazio nelle antologie "Fiori e Amori" e "Le Stagioni" della Casa Editrice "Barbieri" di MANDURIA (TA).

Ha tradotto in Latino e Greco le poesie di Guglielmo Campione nel libro "Epiphaino" edito da Universitas Studiorum nel 2017 nonché in inglese e castigliano quelle di Sabina Scaramucci nel libro "Sia la pelle carta bianca" edito da L'Inedito Letterario nel 2019 e quelle di Daniela Forcos nel libro "E diventò amore" edito da Gnasso Editore nel 2021.

È altresì autore delle prefazioni ai volumi in prosa e in poesia di autori come Cinzia Baldini, Alberto Baroni, Sabina Scaramucci e Daniela Forcos.


MAURO PADIGLIONE è nato nel 1985 in Campania e poi si è trasferito in provincia di Torino. Ha passione per la lettura, la poesia, la letteratura e la musica. Grande passione anche per lo sport, in particolare il rugby e il basketball. Si è diplomato in Ragioneria e poi all'Accademia Artisti Milano come attore cine-televisivo, attore filodrammatico e co-autore.


ALDONEZ PEREIRA DA SILVA è di Pernambuco (Brasile), nato a Jaboatão dos Guararapes, vive a Recife, la città del cuore. È professore di filosofia, portoghese, lingua straniera-inglese. Laureato in Scienze contabili, Filosofia e Lettere - Portoghese/Inglese. Specializzazione in Filosofia Contemporanea, Neuropsicopedagogia e Psicopedagogia. È anche musicista, filosofo, fotografo amatoriale, scrittore, traduttore. I suoi scritti spaziano tra le sofferenze, le gioie dell'amore e le lotte della vita stessa. A volte riverberano un grido con e dagli oppressi. Militante delle parole, mira a risvegliare l'anima del lettore in un movimento dialettico tra le emozioni, riflessione e azione. Rappresenta la città di Recife nel movimento Rinascimento Poetico Brasile. C'è un progetto di intervista #ConversaAtrevida sulle piattaforme Instagram e Youtube, un desiderio di risvegliare la cittadinanza.


Mi chiamo DOMENICO CAVALLO e sono nato nel 1973 a Torino. Scrivo poesie dal 1996. Ogni tanto partecipo a concorsi di poesia e letture durante mostre, presentazioni di libri ed eventi legati alla poesia e all'arte in genere. Da qualche tempo partecipo agli slam poetry. Ho scritto un libro uscito a settembre 2018: s'intitola "Miscellanea", stampato da "Aga editrice" in un formato tascabile e contiene 101 poesie di genere diverso; lo vendo io direttamente. Creo anche quadri, bijoux, calamite, bomboniere e oggetti di carta piegata con tecnica origami. Il tutto ovviamente combinato ai miei testi. Mi piace cercare collaborazioni con altri artisti per creare qualcosa di nuovo.


SIMONA PACAR, originaria della provincia di Lecce, è una docente di Scuola Primaria che vive e insegna a Bologna. Ha il Salento nel cuore e la nostalgia dei luoghi natii, le emozioni e il grande affetto per la sua terra ha risvegliato in lei, da una decina d'anni, una passione che coltivava quando era ancora bambina: la poesia che piace soprattutto leggere. Ha scritto oltre cento prose inedite ispirate da immagini, emozioni e situazioni vissute. Non si ritiene una vera e propria poetessa ma semplicemente una portavoce di sensazioni e di sentimenti. Il mare, i tramonti, le albe, gli affetti, la natura e la storia dei suoi luoghi sono le fonti ispiratrici dei suoi semplici "pensieri".