Chi siamo

Poeti2000

La poesia è un'eco,

che chiede all'ombra di ballare.

(Carl Sandburg)



Consiglio Direttivo & Collaboratori

CARLO MOLINARI nasce a Conegliano (TV) ed è laureato in Giurisprudenza. Inizia a scrivere poesie fin da bambino. Il pittore e poeta Nerone scrisse di lui: "Carlo Molinari è un poeta che cerca la poesia come se fosse il pane quotidiano (...), le sue poesie mi ricordano tanto quelle di Cesare Pavese". Lo scrittore e poeta Filippo Fenara descrive il suo stile come "maestria e denso di fascino e tecnica sopraffini". Molinari ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti in premi letterari, anche a livello internazionale: nel 2007 ha ricevuto una "Menzione d'onore" a Melbourne (Australia) dall'Accademia Letteraria Italo - Australiana Scrittori. Ha pubblicato quattordici libri ed è presente con le sue poesie (ma anche con le sue favole e racconti brevi) in svariate antologie e siti internet. Ha inviato una sua poesia dedicata alla Vergine Maria a Papa Francesco e dopo pochi mesi ha ricevuto una lettera della Segreteria di Stato vaticana in cui è stato messo in evidenza quanto il Santo Padre abbia "gradito il premuroso gesto", 2021. Numerosi sono gli articoli di testate giornalistiche che lo hanno recensito.

E- Mail:

movimentopoeti2000@gmail.com

FONDATORE E COORDINATORE NAZIONALE



ANNA RITA PANI è nata a Cagliari nel 1976 e diplomata presso il Liceo Artistico. Fin da piccola mostra interesse per le arti quali la pittura, il canto e la scrittura. Partecipa a diversi concorsi letterari per racconti brevi, ricevendo alcuni riconoscimenti fra i quali: III classificata alla I edizione del Concorso Letterario Internazionale "Penne D'Oro della Letteratura Italiana" (2020) con "Fra quei vicoli, l'addio", II classificata alla II edizione del Concorso Letterario Internazionale "Scrittori Sotto Riflettori 2020" con "La sedia rossa", I classificata alla IV edizione del Concorso Letterario Internazionale "Verba Volant, Scripta Manent 2021" con "Il luogo perfetto", editi dalla Casa Editrice "CentoVerba". Nel 2020 vince la I edizione del concorso "Scrivere ai tempi del Coronavirus" edito dall'Associazione Culturale "CartaBianca" di Cagliari con il brano "Oltre questo tempo".


Segui Anna Rita Pani ai link

"Spazio racconti" e "Spazio video"!



Mi chiamo HUSSAIN MUNEER JAVED, nato a Manama (Baherein) il 14 luglio 2000. Ho frequentato L'istituto professionale statale di Milano, mi piace molto il diritto, lo spagnolo e la psicologia; per il momento sto aspettando di essere ammesso all'università degli Studi di Milano "Bicocca". Scrivo praticamente da quando ho imparato a farlo, in tutti i sensi, da quando ho capito come per mezzo della scrittura potevo parlare anche senza voce. Spesso pubblico i miei testi su Instagram. Ho partecipato ad alcuni concorsi letterari e sono stato pubblicato nelle seguenti antologie poetiche: "Bluemiles" su Instagram, "Radura poetica" sul sito e su Instagram. Membro di Rinascimento Poetico. 



STEFANO ASTENGO. Sono nato a Genova il 05/06/2000 e ci son cresciuto per sedici anni. Ora da cinque anni vivo a Firenze. Ho iniziato a scrivere quattro poesie alle elementari ed erano dedicate alle stagioni. Dal 2019 ho iniziato a riprendere e da quell'anno non mi sono più fermato. Dal 2019 mi son dedicato a riprendere ciò che da bambino avevo interrotto ma in maniera più ampia. Ho scritto più poesie inerenti alle quattro stagioni (precisamente e complessivamente ne ho scritte 118). Queste poesie sono suddivise in quattro parti in base alla stagione in cui scrivevo:

  • Una cieca realtà (autunno);
  • Una gelida realtà (inverno);
  • Una piacevole silenziosa realtà (primavera);
  • Una felice realtà (estate).

Tutte le poesie possiamo dire che sono racchiuse in un titolo, ovvero: "Una realtà". Ora continuo a scrivere con altre idee in testa andando oltre le stagioni. Oggi sto scrivendo principalmente su due ipotetici libri. Uno che si intitola "Millipoesie ungarettiane" e l'altro "L'altra parte di me". Dal 2 aprile 2021 mi dedico a realizzare arte astratta allegorica al computer che definisco "La quasi arte". Infine, a volte e soprattutto quando sono ispirato mi dedico anche all'arte di scrivere in prosa con piccoli racconti o pensieri.



Mi chiamo MARIA ALEJANDRA TERESA ALBURJAS ROJAS. Sono del VENEZUELA. Sono Medico Veterinario anche se la mia occupazione e i miei studi sono nella docenza a livello universitario. Mi piace molto lavorare nella formazione dei giovani nell'area della medicina veterinaria e nella formazione come professionale integrale perché i giovani sono le speranze del mondo. Amo mia famiglia e i miei figli, amo lavorare e studiare, amo la bellezza della natura in tutte le sue espressioni, specialmente il mare e gli animali, amo la bellezza della musica e anche amo leggere poesia perché penso che sia un'espressione artistica che è piena la vita, di emozioni e ci aiuta a vivere la vita pienamente. La poesia è quell'amica che sempre è con noi per rendere la nostra vita più bella.


VENEZUELA

MEMBRO ONORARIO

Amministratrice di "Poeti2000 Venezuela"



Miguel Antonio d'Amorim Junior, è nato a São Bernardo do Campo-São Paulo, ma dall'età di otto anni vive a Pernambuco (Brasile). Ha studiato Lettere: Portoghese/Inglese nella Facoltà di Formazione degli Insegnanti di Afogados da Ingazeira - PE. Nella stessa Facoltà ha studiato il corso di specializzazione e Letteratura in lingua portoghese. Ha studiato Filosofia nell'Istituto di Filosofia e Teologia dell'Arcidiocesi di Olinda e Recife. Ha partecipato al Master professionale in Lettere nell'Università Federale di Pernambuco. È insegnante di lingua portoghese nel plesso scolastico pubblico del comune di Jaboatão dos Guararapes - PE e nel plesso scolastico pubblico nello Stato di Pernambuco. È poeta e ha pubblicato due libri: "Poesia na palma da mão" e "Poesia Aberta", quest'ultimo a cura della casa editrice "Artology".


BRASILE

MEMBRO ONORARIO

Amministratore di "Poeti2000 Brazil"



GIUSY MAUGERI, nata a Messina nel 1958, diploma di Maturità Magistrale, vive a Siracusa dove ha lavorato per oltre 40 anni come dipendente del Ministero della Giustizia, da poco in pensione.

Nutre la passione per la poesia sin da giovanissima, ma ciò che scrive rimane solo un ricordo da conservare nel cassetto, fino a quando, alcuni anni fa, decide di pubblicare i suoi scritti, conseguendo diversi riconoscimenti, fra i quali si ricordano:

4° posto ex-aequo alla 16^ edizione del Concorso Letterario Internazionale "Giovanni Gronchi" 2002 con una silloge di poesie;

Segnalazione di Merito alla 6^ Edizione 2003 del Premio Nazionale di Poesia "Santa Maria in Castello 2003;

Premio speciale al "Premio Internazionale di Poesia e Narrativa Firenze Capitale d'Europa" VI Edizione 2003,

Premio Finalisti 29° Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa "Città di Fucecchio 2004" sez. Poesia Edita con il libro "I Sentieri del Cuore",

3° Posto Premio Nazionale di Poesia e Narrativa "Spazio Donna"

IX^ Edizione 2005 Striano sez. Poesia Edita con il libro "I Sentieri del Cuore".

Menzione d'Onore al Premio Internazionale di Poesia e Narrativa "Firenze Capitale d'Europa" VIII Edizione, sez. poesia edita con il libro "I Sentieri del Cuore".

1° Posto al VII Concorso Nazionale di Poesia ALCANTARA - AL QANTARAH Sezione poesia singola - Taormina 25 agosto 2006 con l'opera "IL CORAGGIO DI UN FIORE".

Menzione d'Onore al Premio Internazionale di Poesia e Narrativa "Firenze, Capitale d'Europa", XI edizione, sez. poesia edita con il libro "Fra le pagine della mia vita".

Targa di Merito dell'Accademia dei Bronzi al Premio di posia Alda Merini 2017 con l'opera "Pace".

Segnalazione di merito al I° Concorso Internazionale di poesia, narrativa e aforismi "Parole in luce" dell'Associazione Culturale Edizioni Il Faro - Edizione 2020 con l'opera " Il respiro del vento".

2° posto col libro "FRA LE PAGINE DELA MIA VITA" al Secondo Concorso Internazionale Dostoevskij - Aletti Editore 2021.

Segnalazione di merito al Premio internazionale Mario Luzi XVI Edizione 2021 con il libro "FRA LE PAGINE DELLA MIA VITA".

Plauso letterario al 7° Concorso Internazionale di poesia e narrativa città di Cefalù 2021-2022 con l'opera "IL CORAGGIO DI UN FIORE".

Di recente ha pubblicato il suo terzo libro di poesie dal titolo "NEI BATTITI DEL TEMPO".


ADOLFO NICOLA ABATE vive a Foggia, dove è nato nel 1946. Studi classici e giuridici. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 1984, ha fondato e diretto quotidiani e periodici a stampa e testate giornalistiche radiotelevisive e web. Ha lavorato nella Pubblica Amministrazione, Sanità, prima come Responsabile Stampa della ASL FG/8 fino al 2000, poi come Responsabile Stampa e Comunicazione fino al 2007 per il Policlinico universitario "Riuniti" di Foggia. Dal 1994 al 1999 e dal 2004 al 2009 è stato Direttore dell'Ufficio Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi Metropolitana di Foggia-Bovino. Scrive editoriali, recensioni, presentazioni e partecipa a reading letterari. Ha una pagina personale su Facebook e collabora a numerosi gruppi di poesia.

Pubblicazioni

Pubblica nel 1999 l'instant book "Foggia, per esempio - 1995-1999 il New Deal della Sanità", Ed. ASL FG/3; nel 2010 pubblica "LA GRANDE MADRE - Duecento anni di storia di istituzioni, di terra e di popolo della Provincia di Foggia", Ed. Amm.ne Prov.le Foggia.

Debutta in poesia nel 2011 con la silloge "VERSI D'AMORE SCORRONO", Aletti Editore, e nel marzo 2012 allestisce una "mostra personale di poesia", alla Pinacoteca comunale "il 9cento" di Foggia.

A dicembre 2012 pubblica "INASPETTATE SEQUENZE", Il Castello Edizioni, silloge poetica che presenta in aprile 2013 al Palazzetto dell'Arte per iniziativa dell'assessorato alla cultura del Comune di Foggia.

Nel 2013 pubblica "I PIEDI SULLA LUNA" nella collana "Il Parnaso 7", Editore Pagine, e presenta le sue poesie "lunari" alla "Grotta Omero" nel 2014 in un reading dedicato alla luna.

Nel 2016 pubblica "RADICI DI TERRA E DI CIELO", silloge poetica, Ed. L'Oceano nell'Anima, presentata nella "Sala Mazza" del Museo Civico di Foggia il 28 marzo 2017 e al Circolo Nautico di Castellammare di Stabia il 14 luglio 2017.

Nel 2019 pubblica "DESIDERATA - Sonata per sax soprano e orchestra", poesie, Ed. L'Oceano nell'Anima, presentata in anteprima a Roma in Santa Maria del Silenzio a marzo 2019 e a Foggia nella "Sala Fedora" del Teatro "Umberto Giordano" il 12 aprile 2019.

È presente nella "Enciclopedia di Poesia Italiana, vol. 9/2018" della Fondazione Mario Luzi Editore. Ha pubblicato con diversi editori in collane e antologie di poeti italiani contemporanei, sul web e i social media in gruppi di poesia, ottenendo riconoscimenti e apprezzamenti in concorsi e contest poetici.



ALBERTO BARONI (Siena 1944). Fin da bambino, grazie al nonno paterno (Prof. di lettere Antiche), sono stato avviato alla lettura dei componimenti dei nostri grandi poeti del passato e allo studio della metrica.

Non ho mai temuto di sperimentare e ciò mi ha portato ad avvicinarmi, studiandola poi approfonditamente, alla poesia Giapponese, in tutte le sue forme, e in particolare agli Haiku e ai Tanka.

Nella poesia classica amo scrivere sia in metrica che in versi liberi e la mia poetica viene definita come appartenente al filone intimistico, con una notevole portata universale per la sua semplicità e chiarezza.

Diversi sono i riconoscimenti ricevuti nella mia lunga vita, e fra i più recenti mi piace ricordare: il I° classificato nella sezione poesie a tema libero, della VII edizione del concorso internazionale Nuovi occhi sul Mugello 2020 e per la poesia Giapponese, il I° classificato al Premio nazionale di poesia l'arte in versi - Jesi -2018, nella sezione Haiku, nonché il 2° premio della VII Edizione del concorso di poesia haiku (in lingua italiana) La Luna e Il Vigneto 2021.

PUBBLICAZIONI.

Diversi miei Haiku, sono stati pubblicati, anche di recente, su importanti riviste online quali: "HAIKUNIVERSE, OTATA, BLOGSTERMIND", e nella Antologia "TRABOCCA NEL LOTO LA GIOVANE ROSA" edita nel 2021 dall'Inedito Letterario

Le poesie sono presenti in diverse Antologie, nonché in siti online.

Molte delle mie tante poesie, sono state altresì raccolte in due sillogi; una dal titolo "IL PESO DELLE RONDINI" edita nel 2020 dall'Inedito Letterario, l'altra dal titolo "RISONANZE DELL'ANIMA" edizioni N.O.S.M 2020.



Mi chiamo Annamaria Gazzarin e sono nata nel 1958 in provincia di Treviso a Cison di Valmarino dove ho abitato fino al 1990, quando mi sono trasferita con la famiglia nel comune limitrofo di Follina, in cui tuttora risiedo.

Laureatami nel 1980 in Materie Letterarie presso la Facoltà di Magistero di Padova, ho insegnato alla Scuola primaria, quindi alla Scuola Media ed infine, per gli ultimi vent'anni prima del pensionamento, al Liceo Artistico "Bruno Munari" di Vittorio Veneto dove, con e per i miei allievi, ho scritto diverse sceneggiature teatrali e ho dato vita al Giornale d'Istituto La Virgola, voci libere dal Munari, che nel 2015 al Teatro Bonci di Cesena ha ricevuto il "Primo Premio di Giornalismo scolastico", promosso dal Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti.

Da due anni faccio parte della Giuria del Premio letterario "Matteo Buffon". La forza del pensiero resiliente, che gode del Patrocinio del Comune di Cison di Valmarino (TV) e la cui Segreteria è affidata alla storica Associazione Culturale "La Via dei Mulini".

Convinta da sempre che la scrittura, nelle sue varie espressioni, sia terapeutica e rigenerativa e giunta all'età in cui mi riconosco "diversamente giovane", scrivo per mantenere viva la memoria, cercando di essere umile testimone del mio tempo.

In particolare la poesia - in questo periodo in cui la vita mi sta offrendo del tempo, che forse avrei voluto prima - inaspettatamente è divenuta la chiave d'accesso al mio essere più intimo e profondo, in cui da anni avevo sepolto una parte di me. Scrivere in versi mi sta aiutando a curare le ferite provocate da quei tarli che lavorano a lungo, con costante pazienza fino a marcare la pelle, quei sensi di colpa che fievolmente ma ininterrottamente scavano giorno dopo giorno dentro di noi, senza lasciarci scampo. Scrivere, senza alcuna pretesa, potendomi confrontare con altre persone che condividono questa passione, mi sta rendendo più consapevole - dei miei limiti e della mia forza - e spero mi conduca davvero all'essenziale.



MARIANO GROSSI, nato a Bari il 18.07.1955, vive ed opera a Bari. Già Ufficiale dell'Esercito, transitato nella posizione di riserva.

Laureato in Lettere Classiche presso la locale Università, è autore di un articolo sull' "Esordio del Mimiamo VI di Eronda" pubblicato nel 1984 sulla rivista specialistica "Rheinisches Museum für Classischen Philologie" nonché di numerosi articoli di filologia classica e recensioni ad opere di giovani autori nelle riviste on line Art Litteram e "Antiche Curiosità - Destrutturalismo ed altro" con le quali collabora da qualche anno.

Numerose le partecipazioni a concorsi letterari con poesie in lingua italiana, con premi in tre edizioni del Concorso Letterario Internazionale "Città di AVELLINO" ("Fede di madre", "Impalpabile abbraccio","U tiimbe de le cerase").

È stato recensito in riviste specialistiche quali "Imperial" e "Avanguardia" ed alcune sue poesie hanno trovato spazio nelle antologie "Fiori e Amori" e "Le Stagioni" della Casa Editrice "Barbieri" di MANDURIA (TA).

Ha tradotto in Latino e Greco le poesie di Guglielmo Campione nel libro "Epiphaino" edito da Universitas Studiorum nel 2017 nonché in inglese e castigliano quelle di Sabina Scaramucci nel libro "Sia la pelle carta bianca" edito da L'Inedito Letterario nel 2019 e quelle di Daniela Forcos nel libro "E diventò amore" edito da Gnasso Editore nel 2021.

È altresì autore delle prefazioni ai volumi in prosa e in poesia di autori come Cinzia Baldini, Alberto Baroni, Sabina Scaramucci e Daniela Forcos.



SIMONA PACAR, originaria della provincia di Lecce, è una docente di Scuola Primaria che vive e insegna a Bologna. Ha il Salento nel cuore e la nostalgia dei luoghi natii, le emozioni e il grande affetto per la sua terra ha risvegliato in lei, da una decina d'anni, una passione che coltivava quando era ancora bambina: la poesia che piace soprattutto leggere. Ha scritto oltre cento prose inedite ispirate da immagini, emozioni e situazioni vissute. Non si ritiene una vera e propria poetessa ma semplicemente una portavoce di sensazioni e di sentimenti. Il mare, i tramonti, le albe, gli affetti, la natura e la storia dei suoi luoghi sono le fonti ispiratrici dei suoi semplici "pensieri".



Mi chiamo ISABELLA SCOTTI e chi mi conosce sa che ho un marito, due figli grandi e sono nonna. I miei studi classici mi hanno fatto apprezzare l'arte in tutte le sue forme soprattutto la pittura e la poesia in particolare, di cui mi diletto, tentando, a scriverne. Una passione nata per caso, e continuata anche grazie ad un blog personale dove scrivo non solo poesie ma un po' di tutto. Amo il teatro e la danza grazie anche alla passione in questo di mia figlia che da quando aveva sei anni l'ha praticata diplomandosi come danzatrice professionista in danza contemporanea. La mia prima raccolta data alle stampe, è stata un mix di poesie affiorate a poco a poco d'estate, più pensieri non ancora troppo sviluppati ma ai quali sono molto legata, il cui titolo era''Caleidoscopio - nelle notti d'estate''. Mentre ho poi pubblicato con la casa editrice Booksprint il libro ''Miscellanea - visioni e palpiti del cuore, pensieri nascosti sotto forma di parole. '' Ho partecipato per due volte al concorso poetico ''La couleur d'un poème'', dove come autore meritevole sono stata inserita, con alcune poesie e cinque haiku in due antologie. Per me un vero onore e un regalo inaspettato. Sono anche nell'antologia '' M'illumino d'immenso '' della casa editrice Pagine, per il concorso ''Viaggio di versi'' con tre poesie. Ho poi raccolto altre mie poesie in tre raccolte non pubblicate ma date comunque alle stampe, e regalate in giro dal titolo ''All'imbrunire, bisbigli d'amore'', ''Sinfonia emozionale'' e ''Sussurri... e ricordi''.


© 2021 "Poeti2000" (Neoromanticismo digitale). Tutti i diritti riservati.
Creato con Webnode
Crea il tuo sito web gratis!